Siria, scontri nei dintorni di Damasco, quasi 100 vittime

In Siria almeno 95 persone sono morte nelle ultime 48 ore in combattimenti tra le principali fazioni islamiche nei dintorni di Damasco, secondo quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Gli scontri hanno coinvolto miliziani dell'Esercito dell'Islam e dell'Esercito di liberazione del Levante, organizzazione nata dal ramo siriano di Al Qaeda. Tra i morti si conterebbero anche otto civili. Venerdì scorso l'Esercito dell'Islam aveva lanciato un'offensiva contro le postazioni dei suoi avversari nei sobborghi di Haza, Zamalka, Arbin, Yisrin e Saqba. Inoltre, almeno otto volontari dei cosiddetti 'Caschi Bianchi' sarebbero stati uccisi nel corso di un bombardamento aereo ieri nella provincia di Hama, controllata dai ribelli. A denunciarlo la stessa organizzazione di soccorritori, la Syria Civil Defence, che opera nelle zone dei ribelli, come riferisce al Jazeera. (E.R.)
radio vaticana

Nessun commento:

Posta un commento