Al via il 1 giugno a Palermo "Musica e legalità"

 L'associazione "Legalità è Libertà" della testimone di giustizia Valeria Grasso si prepara per un grande appuntamento con i giovani "Musica e legalità": ad ospitare la manifestazione ed i suoi scopi sociali, sarà un concerto, Unlocked Music festival, con migliaia di giovani riuniti. L'appuntamento è fissato per il 1 giugno a Palermo al Castello a Mare.

I temi centrali di quest'anno saranno la lotta alla mafia alimentare, la salvaguardia della biodiversità autoctona, ed una rinnovata fiducia verso la propria terra, ricordando come questa oggi "vanti" il primato di giovani in partenza, alla ricerca di opportunità fuori dall'Isola. Sul palco di "Musica e Legalità" ci sarà spazio per diverse eccellenze dell'imprenditoria siciliana di successo, siciliani che hanno fatto parlare di se, riuscendo ad avviare un business nella propria terra attraverso la valorizzazione dei prodotti nostrani. In questa edizione saranno affrontate tematiche attuali come la salvaguardia della biodiversità autoctona di beni come il grano, l'allevamento, il vino e l'acqua, beni primari e fonti di vita. Tra gli ospiti dell'evento lo chef Bonetta dell'Oglio, celebre promotrice della "sicilianità" a tavola, mamma, cuoca, professionista appassionata e sensibile, ha creato un movimento culturale chiamato la "Rivoluzione in un chicco", un movimento di pensiero, partendo da un cambiamento: libertà dell'uomo, libertà agricola, conoscenza approfondita del territorio, rispetto per gli animali, salvaguardia della biodiversità.

Tantissime live band del territorio si esibiranno nelle prime ore della manifestazione, accompagnate dalla voce di Othelloman, rapper siciliano simbolo della legalitàgià dal suo esordio con "u tagghiamu stu palluni", brano di denuncia contro il declino delle città del sud. In serata poi spazio alla star Paul Kalkbrenner.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Nessun commento:

Posta un commento