CONSIP, EMILIANO UN'ORA IN PROCURA A ROMA SENTITO COME TESTE

I PM ACQUISISCONO GLI SMS DI LOTTI E TIZIANO RENZI PER RUSSO Il governatore della Puglia Michele Emiliano è stato sentito per circa un'ora in Procura a Roma come testimone nell'inchiesta Consip. In particolare, i pm hanno acquisito gli sms ricevuti dall'allora sottosegretario, ora ministro, Luca Lotti e da Tiziano Renzi, padre dell'ex premier, per sollecitare un suo incontro con Carlo Russo. L'ipotesi della procura è che l'imprenditore Alfredo Romeo possa aver pensato di beneficiare del rapporto di amicizia Renzi-Russo per mettere le mani sugli appalti Consip. 
ansa

Nessun commento:

Posta un commento