ALATRI, UNO DEI FERMATI SCARCERATO IL GIORNO DEL DELITTO

ERA STATO ARRESTATO A ROMA PER POSSESSO DI STUPEFACENTI Uno dei due fermati per l'omicidio di Emanuele Morganti, il giovane pestato a morte ad Alatri, era stato arrestato a Roma giovedì 23 marzo per possesso di centinaia di dosi di cocaina e rilasciato il giorno dopo, quello del delitto. La notte la feroce aggressione. Il gip, convalidando l'arresto per Mario Castagnacci e altri tre complici, riconobbe la tesi difensiva del consumo di gruppo che portò al rilascio. I due fermati sono in isolamento a Regina Coeli per timore di violenza da parte degli altri detenuti. Questa sera una fiaccolata nel paese del ventenne ucciso per ricordarlo. 
ansa

Nessun commento:

Posta un commento